03 giu 2014

Speciale The Legend of Zelda: Skyward Sword - Il capitolo dei 25 anni della storica saga Nintendo!

image 
The Legend of Zelda: Skyward Sword segnava i 25 anni della saga. Il rischio di cadere in un semplice gioco dove la nostalgia ne faceva da padrone, limitando gli sviluppatori a prendere "un po' di qua e un po' di là" dai vecchi episodi, era reale. Tuttavia Nintendo stupì ancora una volta e rilasciò un capitolo molto diverso dagli altri.
Fu rilasciato nel 2011 per Nintendo Wii e sfruttava le allora nuove potenzialità del Wiimote Plus. Non è un segreto che Eiji Aonuma concentrò tutte le sue forze in questo progetto in modo tale da renderlo un capitolo memorabile, un degno canto del cigno del (troppo spesso sottovalutato) Wii.
image
In primis lo stile grafico era davvero spiazzante, a molti è piaciuto, ad altri meno. In ogni caso il lavoro svolto dai grafici Nintendo è qualcosa di raro nel panorama videoludico. Uno stile sobrio, fatto di "pennellate" e colori intensi, lasciavano pochissimo spazio ad effetti luce e texture rifinite. L'impatto visivo qui è elegante e dalla vena poetica marcata, spesso con sbavatura come per ricalcare l'anima pura ed estremamente umana dei protagonisti.
Ancora oggi appare davvero un piccolo miracolo pensando soprattutto che sia un titolo Wii (non di certo l’hardware più potente dell’epoca). Ma il punto forte è senza ombra di dubbio la capacità di rendere vivo uno stile fantastico, molto ricercato e denso di sentimento.
image  image
Così è anche la storia, come al solito molto fiabesca e incentrata sulla ricerca della principessa Zelda. Link qui è nato e cresciuto a Oltrenuvola, un'isola galleggiante sopra le nuvole. Una leggenda antica narra che all'alba dei tempi la Dea Hylia vegliasse sulla Terra, ma un'entità malvagia Mortipher attaccò il mondo con un esercito di demoni. Per salvare la razza umana, la Dea innalzò in cielo Oltrenuvola e altre piccole isole prima di sigillare Mortipher. Gli abitanti di Oltrenuvola, però, credono che questa sia soltanto una leggenda, ma come sempre accade in un capitolo di Zelda le fantasie si trasformano in realtà e così nasce questa ennesima avventura di Link.
image
Anche il gameplay cambia rotta, con meno esplorazione e più sostanza. Finalmente in The Legend of Zelda: Skyward Sword introdusse elementi RPG abbastanza marcati, i quali rendevano finalmente le rupie davvero importanti, perché permettevano non solo di comprare oggetti ma anche di potenziarli insieme all'uso di materiali speciali (insetti, minerali ed oggetti rari). Inoltre era disponibile un gran numero di side-quest e una sconfinata ricerca di tesori tra le terre di Oltenuvola.
La mappa del mondo di The Legend of Zelda: Skyward Sword non è molto vasta, con tre sole grandi zone da visitare impone al videogiocatore di dedicarsi all’azione più che all’esplorazione. Scelta coraggiosa soprattutto tenendo conto le esigenze dei fans della saga.
image image
Sinceramente troviamo davvero azzeccata, in questo contesto, l’idea di incentrare il gameplay maggiormente sugli obbiettivi da portare a termine. I dungeon apparivano tutti ispirati e mai anonimi, l’utilizzo del Wiimote Plus conferisce alla saga una ventata di freschezza e la sua implementazione è a dir poco eccezionale (nonostante a volte risulti un po’ “ballerino”). Apprendere e padroneggiare al meglio il battle system richiede tempo.
Ogni direzione equivale ad un colpo, mentre al nunchuk è destinato l’uso dello scudo. Peccato solo che a volte i boss sono fin troppo semplici da sconfiggere, in ogni caso nulla toglie il valore dell’ottimo lavoro svolto da Nintendo nel rinnovare i combattimenti e comandi.
image
Ad arricchire il tutto non va dimenticata la colonna sonora, sinfonica ed epica al punto giusto, capace di rapire i cuori con riarrangiamenti degni del miglior colossal.
Potremmo continuare ore a parlare di tutte le chicche che questo capitolo di Zelda riserva, ma il nostro obbiettivo è quello di ricordarlo e non certo cercare di spiegare un’opera così vasta in così poco spazio, per questo pensateci voi, regalatevi un’incredibile avventura che rimarrà sicuramente nei cuori dei videogiocatori ancora per i prossimi anni, in attesa di un altro incredibile seguito!
Trailer di The Legend of Zelda: Skyward Sword.

Leggi anche:
Pubblicità:

0 commenti:

Posta un commento